NOTE PER UNA LARGA COMPRENSIONE

DEL LIBERALISMO CROCIANO

 

di Giuseppe Brescia.

 

Pier Luigi Barrotta in “Libro Aperto” n. 71, ottobre – dicembre 2012, alle pagine 128-130, recensisce Valerio Meattini, “Benedetto Croce e la mentalità massonica”, L'Arco e la Corte”, Bari 2012 ( ma nel fascicolo di aprile-giugno 2012 del medesimo periodico un abbozzo di bibliografia su Croce nel terzo millennio recita: “Rimini 2012 “ ), affermando tra l'altro: “In tale contesto, i capi d'accusa di Croce contro la massoneria si capovolgono in altrettanti titoli di merito. Lo stesso Croce avrebbe dovuto trarre questa più equilibrata considerazione, dal momento che alla fine della guerra egli rivolge a se stesso e ai suoi lettori la seguente sconsolata domanda: - Far festa perché ? La nostra Italia esce da questa guerra come da una grave e mortale malattia -” Ora, da parte il giudizio storico sulla massoneria, dal Croce definita nel Discorso in Senato contro il Concordato “peccato d'incultura della classe colta”, il passaggio discussivo del Barrotta lascerebbe la impressione di un Croce bellicista e interventista 'tout court', e soltanto alla fine del conflitto mondiale 'convertitosi' a visioni pacifistiche. In realtà, il Croce fu decisamente neutralista, antivedendo quelli che sarebbero stati gli esiti negativi per la cultura e la società italiana dell'intervento dell'Italia nella prima guerra mondiale, sì da meritarsi l'appellativo di “germanofilo” in quanto “neutralista” da parte dei suoi detrattori, specialmente in Italia e Francia.

Né si può valutare e comprendere opportunamente il significato dell'apporto di pensiero ed azione liberale del Croce, estrapolando una posizione speciale dal contesto storico e ideologico, o affermazioni polemiche particolari a tutela della primaria esigenza della “religione della libertà”, rispetto a vocazioni contrapposte corporative o lobbistiche.”Scarso rigore argomentativo, imperizia storica, sbagliate valutazioni sulle conseguenze della guerra”, sentenzia invece il nostro censore, pur avendo tentato la classica scappellata d'obbligo: “A mio giudizio, alcune pagine di Croce sulla storia d'Italia e sull'Europa sono insuperabili per stile e acutezza di giudizio. Ma quando Croce non scrive un trattato storico ma più semplicemente parla di storia cioè smette i panni dello storico e assume quelli del filosofo, certi suoi giudizi lasciano a dir poco perplessi”. Per muovere, quindi, l'attacco finale: “Si potrebbe aggiungere che Croce oppose alla Massoneria una discutibile, perché assai parziale, concezione della libertà. Per Croce la libertà è soprattutto lo spirito creativo dell'uomo, che rimane libero anche in presenza di regimi dittatoriali. Croce usò abilmente questa concezione della libertà per rinfrancare e dare ottimismo agli antifascisti.

Tuttavia, come nel secondo dopoguerra subito notarono Bobbio e molti altri, è una concezione della libertà del tutto inadeguata per costruire una società libera, la quale per funzionare ha bisogno di delicati meccanismi istituzionali”. In realtà, il Croce in “Principio ideale teoria” e “Storia d'Europa” del 1932 con molti altri luoghi, dalla celebrata polemica con Luigi Einaudi a proposito di liberismo e liberalismo alla intervista concessa a “New Republic” del 1937 fino al carteggio con Albert Einstein del '44, aveva spiegato: “Perché, se manca l'animo libero, nessuna istituzione serve, e se quell'animo c'è, le più varie istituzioni possono secondo tempi e luoghi rendere buon servigio” ( cfr. la recente riedizione a cura di Sergio Romano, in collana “Laici cattolici” del “Corriere della sera”, 2011, pp. 73-74, e il mio “La Bibbia laica di Benedetto Croce”, “Corriere della Sera” - Opinioni e Commenti, del 16 giugno 2012). Non solo Bobbio ma lo stesso Carlo Antoni nel saggio “Libertà indivisibile” ( “Biblioteca della Libertà” del maggio-giugno 1966, con premessa di Valerio Zanone e Giuliano Urbani ) hanno poi sviscerato il nesso tra materia e forma dell'idea liberale. Senza dire che da Nicola Matteucci ad Angelo Panebianco non pur una volta è stato messo in luce come l'idea di mercato possa coesistere con il totalitarismo ( es: in Cina non vi è libertà ideologica, filosofica o religiosa; ma l'Occidente scambia con essa le merci, pur essendoci i Laoghai e il gulag della vicina Corea del Nord; dittature si sono affermate in forme apparentemente legalitarie, elettive, democratiche in Europa e nel mondo, etc.). Rimando al mio “Però siamo liberi!”, Laterza, Bari 2011 con la riproduzione del saggio “Fanatismo” di Croce del 1946 in appendice. E' per questo che la religione della libertà – diceva Croce - “ha per sé l'eterno”. Arthur Koestler in “Buio a Mezzogiorno” impersona il futuro azionista Leo Valiani in “Mario”, ponendogli in mano la crociana “Storia d'Europa”. Giorgio Bassani, nella scuola ebraica di via Vignatagliata a Ferrara , invita a superare ogni concezione tradizionale per aderire alla “religione della libertà” ( intervista ad Anna Dolfi e “Raiteche”, oltre nel “Giardino”). Vaclav Havel, lo scrittore senza potere “giunto ai vertici del potere”, come Presidente della Repubblica ceca, confida di aver letto soprattutto la “Storia d'Europa”.

E quando Aung San Su Kyi, o il martire Aristide nel carcere da “genocidio delle anime” rumeno di Pitesti, se pure in momenti diversi, dicono: “I nostri carcerier hanno riempito il cielo di santi”, provocando atti di bontà e umana pietà non previsti e certo non voluti dagli aguzzini, ebbene codesti testimoni non fanno altro che riaffermare la “religione della Libertà”. Per finire, tutto il filone che procede da Spadolini a De Caprariis al compianto Antonio Jannazzo ha chiarito il bisogno di sciogliere l' “abbraccio mortale” del liberalismo etico-politico, rispetto a quello economico o istituzionale. Certo, è anche vero che “se lo Stato detiene tutti i mezzi ( es: case editrici e tipografie ), esso detta anche tutti i fini ( i contenuti dei libri ), come ha insegnato Hayek nella scuola austriaca di economia. Ma questo teorema di tipo matematico si sposa, o riposa pur sempre, su e con il fondamento della “fede” nella libertà. Semmai, come ho più volte ripetuto nei miei studi, va compaginato con il problema delle “modalità categoriali”, delle opportune “mediazioni” tra teoria e prassi, quasi una simbolica “terza via” ( Antoni, Roepke ), scongiurando i limiti, da una parte, di “Welfare” - Statalismo – liceità di indebitamento – l'amministrazione della cosa pubblica concepita come terreno di conquista – quindi, reati; e dall'altra, di mercato - “deregulation”- dittatura finanziaria – quindi, di nuovo, reati per fondi derivati, malversazioni e quant'altro.

Ma è un'armatura metodologica e teoretica prima ancora che pragmatica e politica: epperò indispensabile. Nel 1986, uscì un film tedesco diretto da Slavo Luther, “Dimenticate Mozart”, simile ma diverso rispetto al più fortunato “Amadeus” di Milos Forman 1984, a proposito del mistero della morte prematura di Mozart. Ecco, prima di difendere per partito preso alcuni eccessi del sistema bancario e di organizzazioni lobbistiche transnazionali, si ricordi di valutare caso per caso proprio al fine di non scambiare il mezzo per il fine, strategie di potere con esigenze etiche e incorporazioni di interessi con la religione della libertà che si fonda sulla dignità e bellezza della persona umana ( Kant 1763 ). Giuseppe Brescia

 

 


Allegati:
Scarica questo file (01 - La dolcezza del vivere  libero.pdf)01 - La dolcezza del vivere libero.pdf[ ]88 kB
Scarica questo file (02 - Tiziano.pdf)02 - Tiziano.pdf[ ]30 kB
Scarica questo file (03 - Giordano Bruno.pdf)03 - Giordano Bruno.pdf[ ]31 kB
Scarica questo file (04 - Mario Pagano.pdf)04 - Mario Pagano.pdf[ ]15 kB
Scarica questo file (05 - Basilio Puoti.pdf)05 - Basilio Puoti.pdf[ ]25 kB
Scarica questo file (06 - La Bibbia laica di Benedetto Croce                              di Giuseppe Brescia.pdf)06 - La Bibbia laica di Benedetto Croce di Giuseppe Brescia.pdf[ ]55 kB
Scarica questo file (07 - Bassani.pdf)07 - Bassani.pdf[ ]55 kB
Scarica questo file (08 - Montale e Croce.pdf)08 - Montale e Croce.pdf[ ]35 kB
Scarica questo file (09 - Allegoria e poesia.pdf)09 - Allegoria e poesia.pdf[ ]19 kB
Scarica questo file (10 - L'estetica e la critica.pdf)10 - L'estetica e la critica.pdf[ ]29 kB
Scarica questo file (11 - Sulla dialettica e la Rivista.pdf)11 - Sulla dialettica e la Rivista.pdf[ ]26 kB
Scarica questo file (12 - A un grande filosofo.pdf)12 - A un grande filosofo.pdf[ ]22 kB
Scarica questo file (13 - La verità.pdf)13 - La verità.pdf[ ]19 kB
Scarica questo file (14 - Testimonianza Etica.pdf)14 - Testimonianza Etica.pdf[ ]17 kB
Scarica questo file (15 - Sulla  temporalità.pdf)15 - Sulla temporalità.pdf[ ]20 kB
Scarica questo file (16 - Secreti travasi.pdf)16 - Secreti travasi.pdf[ ]20 kB
Scarica questo file (17 - Delta e dialettica delle passioni.pdf)17 - Delta e dialettica delle passioni.pdf[ ]29 kB
Scarica questo file (18 - Nella tempesta della crisi.pdf)18 - Nella tempesta della crisi.pdf[ ]38 kB
Scarica questo file (19 - Le tristi condizioni   dell'animo.pdf)19 - Le tristi condizioni dell'animo.pdf[ ]27 kB
Scarica questo file (20 - Occorrono troppe vite per farne una...deduzioni...pdf)20 - Occorrono troppe vite per farne una...deduzioni...pdf[ ]87 kB
Scarica questo file (21 - Occorrono troppe vite per farne una.pdf)21 - Occorrono troppe vite per farne una.pdf[ ]53 kB
Scarica questo file (22 - L'illusione della dialettica.pdf)22 - L'illusione della dialettica.pdf[ ]62 kB
Scarica questo file (23 - Problema del passaggio.pdf)23 - Problema del passaggio.pdf[ ]19 kB
Scarica questo file (24 - Ancora per Montale e Parente.pdf)24 - Ancora per Montale e Parente.pdf[ ]42 kB
Scarica questo file (25 - Pilo Albertelli.pdf)25 - Pilo Albertelli.pdf[ ]36 kB
Scarica questo file (26 - Antonio Jannazzo.pdf)26 - Antonio Jannazzo.pdf[ ]44 kB
Scarica questo file (27 - Nuovi modi per la religione della  libertà.pdf)27 - Nuovi modi per la religione della libertà.pdf[ ]29 kB
Scarica questo file (28 - I principi costitutivi.pdf)28 - I principi costitutivi.pdf[ ]47 kB
Scarica questo file (29 - Note per il liberalismo.pdf)29 - Note per il liberalismo.pdf[ ]19 kB
Scarica questo file (30 - Il sogno.pdf)30 - Il sogno.pdf[ ]22 kB
Scarica questo file (31 - Terza forma di sogno.pdf)31 - Terza forma di sogno.pdf[ ]14 kB
Scarica questo file (32 - Hypnos Idea.pdf)32 - Hypnos Idea.pdf[ ]37 kB
Scarica questo file (33 - Aenigma.pdf)33 - Aenigma.pdf[ ]56 kB
Scarica questo file (34 - Decani.pdf)34 - Decani.pdf[ ]19 kB
Scarica questo file (35 - Fondamenti del diritto mite.pdf)35 - Fondamenti del diritto mite.pdf[ ]20 kB
Scarica questo file (36 - Messa da Requiem.pdf)36 - Messa da Requiem.pdf[ ]32 kB
Scarica questo file (37 - Metastasio e Mozart.pdf)37 - Metastasio e Mozart.pdf[ ]18 kB
Scarica questo file (38 - Mozart e la musica sacra.pdf)38 - Mozart e la musica sacra.pdf[ ]18 kB
Scarica questo file (39 - Don Giovanni.pdf)39 - Don Giovanni.pdf[ ]42 kB
Scarica questo file (40 - Flauto Magico.pdf)40 - Flauto Magico.pdf[ ]15 kB
Scarica questo file (41 - Filosofia della storia e svolta sistematica nella filosofia della rivelazione.pdf)41 - Filosofia della storia e svolta sistematica nella filosofia della rivelazione.pdf[ ]247 kB
Scarica questo file (42 - Leopardi remoto e puro.pdf)42 - Leopardi remoto e puro.pdf[ ]29 kB
Scarica questo file (43 - Francesco De Sanctis.pdf)43 - Francesco De Sanctis.pdf[ ]9 kB
Scarica questo file (44 - Quinet e l'Italia.pdf)44 - Quinet e l'Italia.pdf[ ]62 kB
Scarica questo file (45 - Croce e De Sarlo.pdf)45 - Croce e De Sarlo.pdf[ ]34 kB
Scarica questo file (46 - Morelli.pdf)46 - Morelli.pdf[ ]23 kB
Scarica questo file (47 - Max Ascoli.pdf)47 - Max Ascoli.pdf[ ]69 kB
Scarica questo file (48 - Hirscham e Colorni.pdf)48 - Hirscham e Colorni.pdf[ ]72 kB
Scarica questo file (49 - Max Ascoli A Worldly Philosopher of Freedom.pdf)49 - Max Ascoli A Worldly Philosopher of Freedom.pdf[ ]72 kB
Scarica questo file (50 - De hominis dignitate novissima Oratio.pdf)50 - De hominis dignitate novissima Oratio.pdf[ ]70 kB
Scarica questo file (51 - Alla ricerca dei modi categoriali....pdf)51 - Alla ricerca dei modi categoriali....pdf[ ]1195 kB
Scarica questo file (52 - Beniamino Vizzini - Per una discussione intorno al problema della libertà.pdf)52 - Beniamino Vizzini - Per una discussione intorno al problema della libertà.pdf[ ]118 kB
Scarica questo file (53 - Beniamino Vizzini - Il vivente originario.pdf)53 - Beniamino Vizzini - Il vivente originario.pdf[ ]112 kB
Scarica questo file (54 - Beniamino Vizzini  - Una lettura moderrna del concetto di Catarsi.pdf)54 - Beniamino Vizzini - Una lettura moderrna del concetto di Catarsi.pdf[ ]108 kB
Scarica questo file (55 - Beniamino Vizzini - Consilience.pdf)55 - Beniamino Vizzini - Consilience.pdf[ ]39 kB
Scarica questo file (56 - Beniamino Vizzini - Vita e dialettica nel pensiero di Pavel Florenskij e Giuseppe Brescia.pdf)56 - Beniamino Vizzini - Vita e dialettica nel pensiero di Pavel Florenskij e Giuseppe Brescia.pdf[ ]129 kB
Scarica questo file (57 - Idee ritrovate.pdf)57 - Idee ritrovate.pdf[ ]43 kB
Scarica questo file (58 -  Pietro Addante.pdf)58 - Pietro Addante.pdf[ ]251 kB
Scarica questo file (59 - Balzac.pdf)59 - Balzac.pdf[ ]27 kB
Scarica questo file (60 - Blasucci.pdf)60 - Blasucci.pdf[ ]483 kB
Scarica questo file (61 - Chen.pdf)61 - Chen.pdf[ ]18 kB
Scarica questo file (62 - Di Pasquale.pdf)62 - Di Pasquale.pdf[ ]21 kB
Scarica questo file (63 - In ricordo di Ernesta Battisti.pdf)63 - In ricordo di Ernesta Battisti.pdf[ ]17 kB
Scarica questo file (64 - Koestler.pdf)64 - Koestler.pdf[ ]33 kB
Scarica questo file (65 - Ragghianti.pdf)65 - Ragghianti.pdf[ ]64 kB
Scarica questo file (66 - Vittorio Enzo Alfieri.pdf)66 - Vittorio Enzo Alfieri.pdf[ ]31 kB
Scarica questo file (67 - Vito Amatulli  - Postfazione  ai contributi.pdf)67 - Vito Amatulli - Postfazione ai contributi.pdf[ ]60 kB
Scarica questo file (68 - Croce _l'uomo che piantava gli alberi.pdf)68 - Croce _l'uomo che piantava gli alberi.pdf[ ]29 kB

Albo on line

albo on line

 

LA BUONA SCUOLA

 

 

IL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE

Animatore Digitale

prof.ssa V. DI GIULIO

Team Innovazione Digitale

proff. D.CASAMASSIMA - E.TERLIZZI - prof.ssa R.MANSI

 

TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

 

ISTITUZIONE SCOLASTICA ACCREDITATA

TIROCINANTI LAUREA MAGISTRALE SCIENZE DELLA FORMAZIONE

TFA

CORSI  SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO

CORSI PERFEZIONAMENTO C.L.I.L.

DM. 249/2010 - DM 93/20/2012

autorizzazione U.S.R. Puglia

prot. 19737 del 6.11.16

PON 2014-2020 (FSE-FESR)

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ON LINE

Alternanza Scuola Lavoro

Garante per la protezione dati personali

P.A.Q. (pubblica amministrazione di qualità)

 

Provincia BAT

AVVISI

 

Andria, 23/01/2018
Avviso per ritiro Diplomi
Si  avvisano  coloro  i  quali  hanno  superato
l'Esame di Stato nell'anno scolastico 2016-2017 che    presso    la    segreteria    didattica    
sono
disponibili i Diplomi.

 

 

 
 

 

 

 
 
 
 
 
 
 

Statistiche

Visite agli articoli
1366136
Go to top